Rate this item
(0 votes)
  • font size
  • 0 Comments
Serie A, De Siervo sulla riapertura degli stadi: "Procederemo gradualmente" www.LegaSerieA.it
in Serie A

Serie A, De Siervo sulla riapertura degli stadi: "Procederemo gradualmente"

By Pubblicato Settembre 28, 2020

L'Amministratore Delegato della Lega Serie ALuigi De Siervo, è intervenuto questa mattina a "Radio anch'io Sport", trasmissione in onda sulle frequenze di Rai Radio 1. De Siervo ha parlato di molti temi di attualità, a cominciare da quello legato alla riapertura degli stadi: "Siamo tutti allineati su una ripresa attenta all'andamento dell'epidemia, ma l'obiettivo resta quello di riportare, con gradualità, i tifosi nei nostri stadi. Il calcio non vuole un trattamento privilegiato rispetto ad altri settori, ma non possiamo neanche essere svantaggiati. Con buon senso, senza forzare i tempi, possiamo riaprire in modo graduale, il 25% non è un dogma, ci si può arrivare con step intermedi. Giovedì scorso mi sono recato a Budapest per vedere di persona la gestione dei flussi di tifosi, c'era un protocollo meno severo del nostro per cui sono convinto che si può fare, sempre con la massima attenzione per le regole".

Sempre sul tema stadi, De Siervo si è detto favorevole allo sviluppo di nuovi impianti e alla ristrutturazione di quelli già esistenti: "Senza gli stadi non esistono i ricavi e non e' possibile riportare al vertice il nostro calcio. La nostra speranza e' che si possa investire non solo sui calciatori, ma anche sugli stadi. Il nostro Parlamento ha fatto di recente un piccolo passo avanti, bisogna sottolinearlo: la costruzione di nuovi stadi e la ristrutturazione degli impianti esistenti e' fondamentale. Non possiamo bloccare tutto per questioni di principio: penso per esempio al presidente Commisso che sta facendo una battaglia affinché non venga fermata la sacrosanta ristrutturazione del Franchi. Sullo stesso piano abbiamo altre Società, penso all'Inter, al Milan, alla Roma e ad altre, abbiamo bisogno di grandi impianti".

Intanto il calcio Italiano fa i conti con la crisi dovuta al Covid-19: "Il danno stimato finora è superiore ai 500 milioni di euro, una cifra monstre non solo per il nostro campionato, ma per tutto il calcio italiano perché siamo il motore di un'industria che dà lavoro a migliaia di persone e le perdite si riversano fino al calcio di base. Il calcio va protetto, perché il sistema è prossimo al collasso. Diritti tv? La situazione è complessa, abbiamo un interlocutore forte come Sky e poi Dazn che ha fatto un investimento importante, credo che avremo delle sorprese positive nonostante oggi non esista una concorrenza forte come ai tempi di Mediaset Premium, però c'è interesse da parte di nuovi operatori come Amazon e Netflix".

Read 177 times Last modified on Lunedì, 28 Settembre 2020 11:05
Published in Sport, Calcio, Serie A

About

  • Radio Camp Academy è il laboratorio radiofonico del dipartimento radio della CAMP Academy, in questa emittente radiofonica ascolterete solo progetti ideati, prodotti e condotti dai nostri allievi del corso PRO.

     

Contact us

Via Gabriele Jannelli 562
Napoli, NA 80131
Italia
+39 081 3418303
Mobile: +39 351 7303013
campacademy.it

Quote

  • Luogo creativo e vivace. Offre agli studenti competenze difficili da reperire altrove. La passione per l'arte è il motore della Camp "Gianluca Ruoppolo"