Dopo la Bundesliga un altro campionato si appresa a riaprire i battenti. Stiamo parlando della Liga spagnola che, dopo il via libera ricevuto nei giorni scorsi dal primo ministro spagnolo Pedro Sanchez, vede sempre più vicino il rientro in campo. Sull’argomento, ospite a El Partidazo de Movistar, ha parlato anche Javier Tebas, presidente della Liga: "Non è stata ancora decisa la data, ma sarà nel weekend del 12 giugno. Potrebbe essere addirittura, come speriamo, giovedì 11 ma dipende da come andranno avanti le fasi e dagli allenamenti. Ci piacerebbe ripartire con il derby di Siviglia, giovedì 11 alle 22:00, quella è l'idea. Sarebbe una partita unica, un tributo per tutte le persone che hanno perso la vita in questa pandemia”, ha ammesso.

Orari dei match
"Per quanto riguarda la pubblicazione del calendario, la nostra idea è quella di presentare le prossime 4 giornate di campionato a inizio settimana", ha proseguito Tebas. Che ha parlato così anche dei possibili orari dei match di Liga: "Durante la settimana le gare saranno divise in due orari: tra le 19.30 e le 20 e le 21.30 e le 22. Nel fine settimana invece, si giocherà alle 17, alle 19.30 e alle 21.30/22"

Violazione quarantena di 4 calciatori del Siviglia
Il presidente della Liga ha poi commentato il comportamento di Ocampos, Vazquez, De Jong e Banega, immortalati a pranzo con compagne e amici per un totale di 12 persone: "I giocatori sono pentiti, questo è un aspetto positivo. I calciatori sono un esempio per tutta la società e devono stare attenti a ciò che fanno, non possono avere certi comportamenti".

Ai microfoni di Radio Anch'io lo sport Daniele Gastaldello, difensore del Brescia, di cui è capitano, si dice totalmente contrario al riavvio della Serie A: "Finire questo campionato e' una forzatura per me, si va incontro a dei rischi: giocare in estate 12 partite ci porta incontro a rischi incredibili. Giocare alle 16:30 d'estate è scandaloso. Non siamo macchine, siamo esseri umani. Non è giusto, dobbiamo dire la nostra. Nel resto dell'Italia non si percepisce quello che è successo in Lombardia, molti mi chiedono per strada perché il calcio debba ripartire, molti hanno perso i loro cari. Secondo me questo campionato riparte in modo forzato e non sarà mai quello che si è concluso a marzo".

Il mondo del calcio è in lutto per la morte di Gigi Simoni: l'ex allenatore di Inter, Napoli e Lazio non stava bene da tempo, nel giugno 2019 era stato ricoverato in gravi condizioni nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Cisanello di Pisa. Simoni, 81 anni, nella stagione 97/98 aveva vinto la Coppa Uefa con l'Inter. Durante la sua lunga carriera ha inanellato anche tre promozioni in Serie A, una Coppa Anglo-italiana con la Cremonese e la vittoria della Panchina d'Oro nello stesso anno della Coppa Uefa.

Aritz Aduriz dice addio al calcio giocato: il 39enne ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo a causa di alcuni problemi all'anca. Bandiera dell'Athletic Bilbao, 14 anni e 158 gol in campionato, ha salutato i tifosi con un messaggio social: "È arrivato il momento. Molte volte ho detto che il calcio ti lascia prima che sia tu ad abbandonare lui. Proprio ieri i dottori mi hanno raccomandato di operarmi il prima possibile, per mettere una protesi all’anca e cercare di affrontare, almeno il più normalmente possibile, la vita quotidiana. Purtroppo il mio corpo ha detto basta. Non posso aiutare i miei compagni come vorrei e come meritano. È questa la vita di un atleta professionista. Semplice, molto semplice. Purtroppo stiamo vivendo situazioni molto più serie e dolorose; la pandemia che stiamo affrontando ci ha lasciato un danno irreparabile e dobbiamo continuare a combatterlo insieme. Quindi non preoccupatevi per me, questo è solo un aneddoto. Dimentichiamoci dei finali che avremmo sognato, perché avremo tutto il tempo di dirci addio. E sì, il momento di dire addio è arrivato, ed è così che finisce il mio viaggio, indimenticabile e meraviglioso dall’inizio alla fine. Grazie, dal profondo del mio cuore".

Pagina 1 di 106

About

  • Radio Camp Academy è il laboratorio radiofonico del dipartimento radio della CAMP Academy, in questa emittente radiofonica ascolterete solo progetti ideati, prodotti e condotti dai nostri allievi del corso PRO.

     

Contact us

Via Antiniana 2/i
Pozzuoli , NA 80078
Italia
+39 081 3418303
Mobile: +39 349 2369785
campacademy.it

Quote

  • Luogo creativo e vivace. Offre agli studenti competenze difficili da reperire altrove. La passione per l'arte è il motore della Camp "Gianluca Ruoppolo"