La Uefa ha reso note le designazioni arbitrali per l'ultima giornata dei gironi di Champions League. Il big match del gruppo G tra Barcellona e Juventus è stato affidato al tedesco Tobias Stieler. La partita, in programma alle 21, deciderà la testa del girone. Lazio-Brugge (18:55) è stata invece affidata al turco Cuneyt Cakir. Per le partite di mercoledì invece, Inter-Shakhtar Donetsk (ore 21) vedrà in campo lo sloveno Slavko Vincic, mentre Ajax-Atalanta (18:55) sarà diretta dallo spagnolo Carlos del Cerro Grande

Martedì 8 Dicembre

Lazio - Club Brugge
ArbitroCüneyt Çakır (TUR)
Assistenti: Bahattin Duran (TUR) – Tarik Ongun (TUR)
IV: Hüseyin Göçek (TUR)
VAR: Abdulkadir Bitigen (TUR)
AVAR: Mete Kalkavan (TUR)

Barcellona - Juventus
ArbitroTobias Stieler (GER)
Assistenti: Mike Pickel (GER) – Christian Gittelmann (GER)
IV: Serdar Gözübüyük (NED)
VARBastian Dankert (GER)
AVAR: René Rohde (GER)

Mercoledì 9 Dicembre

Ajax - Atalanta
Arbitro: Carlos del Cerro Grande (SPA)
Assistenti: Juan Carlos Yuste (SPA) – Roberto Alonso Fernandez (SPA)
IV: Georgi Kabakov (BUL)
VAR: Juan Martínez Munuera (SPA)
AVAR: Xavier Estrada Fernandez (SPA)

Inter - Shakhtar Donetsk
Arbitro: Slavko Vinčić (SLO)
Assistenti: Tomaž Klančnik (SLO) – Andraž Kovačič (SLO)
IV: Rade Obrenovič (SLO)
VARPaweł Gil (POL)
AVAR: Jure Praprotnik (SLO)

La Lega Serie A ha reso noto gli orari di Benevento-Inter, Udinese-Spezia e Lazio-Atalanta, gare valide per la 1ª giornata di campionato (19-20 settembre) e posticipate a mercoledì 30 settembre a causa degli impegni ad agosto inoltrato di Atalanta, Inter e Spezia. Di seguito gli orari dei match:

Benevento-Inter mercoledì 30 settembre ore 18

Udinese-Spezia mercoledì 30 settembre ore 18

Lazio-Atalanta mercoledì 30 settembre ore 18

Si apre ufficialmente la sessione estiva di Calciomercato. Si sono registrati già molti colpi da parte delle big della Serie A: da Arthur al ritorno di Ibrahimovic al Milan passando per gli 80 milioni spesi da Aurelio de Laurentiis per acquistare Osimhen dal Lille. Di seguito acquisti, cessioni e strategie di mercato delle grandi di Serie A.

JUVENTUS
Dopo il licenziamento di Maurizio Sarri, il mercato della Juve è cambiato. L'impressione è che ci sia un po' di confusione nelle strategie della dirigenza. L'obiettivo in attacco non è più Milik, ma Dzeko e sin qui nulla di particolare. Sorprendono se non altro le tempistiche dell'operazione. A meno di 3 settimane dall'inizio della Serie A la Vecchia Signora non ha ancora un "9" sul quale puntare e intanto Higuain è ancora lì. Il vice Dzeko? Forse Kean. Resteranno, almeno di clamorosi cambiamenti dell'ultima ora, sia Cr7 che Dybala anche se il rinnovo di quest'ultimo tarda ad arrivare. Si attendeva una rivoluzione a centrocampo, ma per adesso non sembra ancora essere stata attuata. Sono arrivati Arthur e McKennie al posto dei partenti Pjanic e Matuidi, forse troppo poco. Manca un vice Bentancour. Da confermare la difesa.

Acquisti - Arthur, Kulusevski (fine prestito), Romero (fine prestito), Luca Pellegrini (fine prestito), Correia, McKennie

Cessioni -
 Pjanic, Matuidi, Muratore

INTER
Achraf Hakimi è un acquisto super sulla carta non male neanche la conferma di Alexis Sanchez. L'obiettivo di questo mercato sarà piazzare gli esuberi tornati dai prestiti: Perisic e Nainggolan su tutti. Con i soldi derivanti dalle cessioni si proverà a rinforzare il centrocampo con Vidal e Kante in cima alla lista dei desideri di Antonio Conte. La difesa dovrebbe essere confermata in toto a meno che non arrivi una di quelle offerte a cui i club non sanno dire di no. Se dovesse essere confermata la cessione in prestito del giovane Esposito sarà necessario un innesto in attacco possibilmente di valore e che non faccia sentire troppo la mancanza di Lautaro o Lukaku.

Acquisti - Hakimi, Nainggolan (fine prestito), Joao Mario (fine prestito), Perisic (fine prestito), Dimarco (fine prestito), Vagiannidis, Dalbert (fine prestito)

Cessioni -
 Moses (fine prestito), Biraghi (fine prestito)

ATALANTA
Se non verranno ceduti i big, il mercato dei nerazzurri potrà essere considerato a prescindere di altissimo livello. La squadra così com'è ha già dimostrato di essere fortissima e intanto sono già stati messi a segno ottimi colpi. Uno su tutti Miranchuk che nelle idee di Gasperini potrà contendere il posto a Ilicic ancora out. Da non sottovalutare neanche Muratore dalla Juve e il ritorno dal prestito dal Verona di Pessina. senza dimenticare il riscatto del cartellino di Mario Pasalic dal Chelsea. 

Acquisti - Pasalic (riscattato), Muratore, Pessina (fine prestito), Reca (fine prestito), Carnesecchi (fine prestito), Radunovic (fine prestito), Aleksey Miranchuk

Cessioni - 
Tameze (fine prestito)

LAZIO
Il colpo di mercato dei biancocelesti fino ad ora si chiama Ciro Immobile. Il rinnovo fino al 2025 del capocannoniere della scorsa Serie a è garanzia di goal, ma per migliorare il 4° posto c'è bisogno di altro. Sfumato Davud Silva, si valutano profili non costosi, ma di qualità (come Reina) per supportare Simone Inzaghi in vista della prossima stagione che vedrà la Lazio impegnata in Champions League. Per il reparto avanzato si continua a lavorare per Borja Mayoral, di proprietà del Real Madrid, e per Vedat Muriqi del Fenerbahce (offerti 18 milioni). Lazio che tratta anche Fares, esterno sinistro della Spal.

Acquisti - Reina, Escalante, Akpa-Akpro, Badelj (fine prestito), Durmisi (fine prestito), Wallace (fine prestito), Kiyine (fine prestito), Lombardi (fine prestito), Dziczek (fine prestito), Di Gennaro (fine prestito), Palombi (fine prestito), Maistro (fine prestito), Adamonis (fine prestito), Gondo (fine prestito), Karo (fine prestito)

Cessioni -
 Kishna, Berisha, Vargic 

ROMA
Pedro a parametro zero è un buon colpo, ok la conferma di Mikitarian, ma se la nuova Roma di Friedkin vuole puntare al ritorno di Champions c'è bisogno di molto altro. Le concorrenti si sono rinforzate oltre ogni immaginazione e per migliorare il 5° posto c'è bisogno di migliorare la rosa in tutti i reparti. Dopo l'addio di Kalinic e quello imminente di Dzeko si proverà a trovare l'accordo con il Napoli per acquistare Milik. In uscita anche Veretout e Under sui quali è molto forte l'interesse del Napoli. In difesa si cercherà di riportare nella Capitale Smolling, tornato al Manchester United dopo la fine del prestito.

Acquisti - Pedro

Cessioni - Kalinic (fine prestito), Zappacosta (fine prestito), Smalling (fine prestito), Defrel, Gonalons, Bianda, Fuzato, Cetin

MILAN
Dopo la conferma di Pioli e Ibrahimovic, la priorità riguarda i rinnovi di Calhanoglu e Donnarumma. Per ritornare in Champions però Paolo Maldini è consapevole della necessità di regalare al proprio allenatore calciatori di qualità. Ecco perché è in via di definizione l'acquisizione del cartellino di Sandro Tonali dal Brescia. L'altro colpo da 90 che il dt rossonero vorrebbe mettere a segno si chiama Federico Chiesa. La trattativa è complicata e onerosa e in più c'è da battere la concorrenza della Juventus che in caso di cessione di Douglas Costa si getterebbe a capofitto sul gioiello della Viola.

Acquisti - Kalulu, Saelemaekers (riscattato), Kjaer (riscattato), Halilovic (fine prestito), Tonali (in attesa di ufficialità)

Cessioni -
 Suso, Ricardo Rodriguez, Begovic (fine prestito), Plizzari, Brescianini

NAPOLI
Il mercato del Napoli attualmente è bloccato dalle cessioni. De Laurentiis vuole monetizzare al massimo da Koulibaly e Milik, ma non è facile. Le società più interessate ai due calciatori sono rispettivamente Manchester City e Roma che, per motivi diversi, prendono tempo lasciando congelato il mercato in entrata degli azzurri. Gattuso ha avuto modo di testare già Rrahmani e Osimhen nel ritiro di Castel di Sangro. Da valutare Petagna, ancora out a causa del Covid-19, anche se ormai prossimo ad aggregarsi alla sua nuova squadra. Gli obiettivi in entrata sono Veretout e Under della Roma che nella strategia di Giuntoli andrebbero a sostituire Allan e Callejon. In attesa che venga ceduto Ghoulam è stato bloccato Michal Karbownik dal Legia Varsavia. 

Acquisti - Osimhen, Rrahmani, Petagna

Cessioni -
 Callejon, Karnezis, Manzi, Palmieri, Liguori, Allan (in attesa di ufficialità)

Dopo 5 mesi di stop forzato tornano le Coppe Europee. La prima squadra italiana a scendere in campo sarà l'Inter impegnata questa sera contro il Getafe. L'anomalo ottavo di finale in gara secca si disputerà in campo neutro, precisamente all'Arena AufSchalke di Gelsenkirchen. Calcio di inizio alle ore 21.00. Quella in terra tedesca sarà la prima sfida nella storia di Inter e Getafe. Gli spagnoli non hanno mai incrociato una squadra italiana nella loro storia, mentre i nerazzurri hanno vinto solo uno degli ultimi 12 incontri contro squadre spagnole in tutte le competizioni europee (4N, 7P) e non trovano il successo dal 3-1 contro il Barcellona nella semifinale della Champions League 2009/10.

Le probabili formazioni di Inter-Getafe:

Antonio Conte sembra intenzionato a confermare l’undici titolare sceso in campo contro l'Atalanta nell'ultimo turno di campionato. L'unico dubbio riguarda la difesa: Godin o Skriniar? Stando alle ultime prestazioni l'ex Atletico sembrerebbe in netto vantaggio, ma il ballottaggio resta. Sugli esterni agiranno D’Ambrosio e Young, mentre al centro ci saranno Barella, Brozovic e Gagliardini. In avanti confermata la coppia Lukaku-Lautaro Martinez.

INTER (3-5-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Bastoni; D’Ambrosio, Barella, Brozovic, Gagliardini, Young; Lautaro Martinez, Lukaku. All. Conte.

Poche novità anche per Bordalas, che opta per un 4-4-2. Soria in porta, la difesa sarà composta Suarez, Djené, Etxeita e Olivera. In mediana ci sarà la coppia formata da Maksimovic e Arambarri con Nyom a Cucurella sulle fasce. In tandem in attacco sarà Mata-Molina che avranno il compito non facile di mettere in apprensione la miglior difesa della Serie A.

GETAFE (4-4-2): Soria; Suarez, Djené, Etxeita, Olivera; Nyom, Arambarri, Maksimovic, Cucurella; Mata, Molina. All. Bordalas.

Arbitro: Anthony Taylor (ENG)

Pagina 1 di 10

About

  • Radio Camp Academy è il laboratorio radiofonico del dipartimento radio della CAMP Academy, in questa emittente radiofonica ascolterete solo progetti ideati, prodotti e condotti dai nostri allievi del corso PRO.

     

Contact us

Via Gabriele Jannelli 562
Napoli, NA 80131
Italia
+39 081 3418303
Mobile: +39 351 7303013
campacademy.it

Quote

  • Luogo creativo e vivace. Offre agli studenti competenze difficili da reperire altrove. La passione per l'arte è il motore della Camp "Gianluca Ruoppolo"