Nel corso di una lunga intervista concessa al quotidiano sportivo Tuttosport, il potente agente Mino Raiola ha parlato del futuro di Paul Pogba aprendo la possibilità ad una sua cessione la prossima estate: "Meglio parlar chiaro, guardare avanti e non perdere tempo a cercare colpevoli: Paul al Manchester United è infelice, non riesce più a esprimersi come vorrebbe e come ci si attende da lui. Deve cambiare squadra, deve cambiare aria. Ha un contratto che scadrà fra un anno e mezzo, nell’estate del 2022, ma la soluzione credo migliore per le parti sia quella della cessione nel prossimo mercato. Altrimenti il club di Old Trafford, con cui i rapporti sono ottimi, sa bene che rischierebbe di perderlo a parametro zero, dato che per il momento non è intenzione del giocatore prolungare il contratto. Se qualcuno non lo capisce, ergo capisce poco niente di calcio. In ogni caso addossino pure tutta la colpa a me se la prossima estate Paul se ne andrà".

Tra le altre cose, Raiola ha espresso il suo parere anche su Diego Armando Maradona e su quello che El Pibe de Oro ha rappresentato per Napoli: "Mi vengono in mente i miei zii e i tempi in cui ero un ragazzino e lavoravo nel loro ristorante in Olanda. Quando il Milan di Sacchi, che era la squadra per cui tifavano tutti gli olandesi, batteva il Napoli di Maradona, tanti clienti si presentavano al locale e dicevano: “Abbiamo vinto”. E i miei zii, super tifosi del Napoli e di Maradona, replicavano: “Noi chi?”. È stato un grandissimo così com’era. Mi danno fastidio quelli che vogliono togliere l’uomo dall’atleta. Maradona è l’unica cosa che la Juventus non è riuscita a comprare dal Napoli. Diego ha dato molto più che due scudetti al Napoli: ha dato loro orgoglio, non facendoli più sentire asini”.

In occasione del match di stasera contro la Roma (ore 20.45), valido per la nona giornata di Serie A, Insigne e compagni scenderanno in campo con una maglia speciale per commemorare la scomparsa di Diego Armando Maradona. La SSC Napoli, attraverso una nota ufficiale, ha reso noti i motivi dietro la creazione di questo omaggio pensato per il pibe de oro:

"Un anno fa, insieme a Kappa, abbiamo pensato di disegnare una speciale maglia gioco che ricordasse Diego Maradona, la sua amata Argentina e il fortissimo legame con la gente di Napoli. Insieme speravamo che Diego potesse vederla, magari indossarla ed emozionarsi con noi. La presentazione del nuovo kit era già stata concordata per la 9^ giornata di campionato, in occasione del match SSC Napoli-RomaLa Kombat che sarà indossata stasera dai calciatori avrà un significato ancor maggiore rispetto a quanto ipotizzato inizialmente".

I convocati di Gattuso:

Portieri: Meret, Ospina, Contini

Difensori: Di Lorenzo, Malcuit, Koulibaly, Maksimovic, Manolas, Ghoulam, Mario Rui

Centrocampisti: Demme, Elmas, Lobotka, Fabian Ruiz, Zielinski

Attaccanti: Lozano, Insigne, Politano, Mertens, Petagna, Llorente.

I convocati di Fonseca:

Portieri: Farelli, Pau Lopez, Miranre 

Difensori: Karsdorp, Ibanez, Jesus, Mancini, Peres, Spinazzola, Feratovic, Calafiori

Centrocampisti: Cristante, Pellegrini, Villar, Veretout, Diawara, Mkhitaryan

Attaccanti: Dzeko, Pedro, Mayoral, Perez, Providence.

Dirige il match l'arbitro Di Bello di Brindisi.

 

Non le manda a dire, Marco Van Basten, durante un'intervista al settimanale Sette, inserto del Corriere della Sera. Per l'olandese il Napoli avrebbe "rubato al Milan lo Scudetto nella stagione 89/90". La monetina di Alemao e l'arbitraggio di Lo Bello a Verona e la conseguente sconfitta sono al centro dell'accusa del "Cigno di Utrecht"."Alla Lega Calcio conveniva mandare due squadre in Coppa dei Campioni. Ancora oggi mi brucia". conclude l'attaccante, ma non è tardata ad arrivare la risposta proprio dell'ex arbitro Lo Bello, che ai microfoni di Radio Kiss Kiss ha dichiarato che: "dopo queste illazioni, sto pensando a qualche azione legale. Evidentemente Van Basten non è una persona felice ed io non ho nessun rammarico".

La lotta Scudetto e la "fatal Verona"

L'ex attaccante rossonero ci ha tenuto a ricordare la forza di quel Milan e la vittoria roboante in quel di San Siro, con il quale la squadra di Sacchi si sbarazzò facilmente dei partenopei per 3-0, anche grazie ad un gol del "cigno". Ma perchè il Napoli ha meritato lo Scudetto? Un gruppo unito, che fino alla fine ha resistito in un testa a testa contro una delle squadre più forti di tutti i tempi. Fondamentale fu Bigon, un uomo che dopo Ottavio Bianchi riuscì a gestire il gruppo in maniera importante, oltre a dare fiducia ai giovani. Nelle ultime giornate, il Napoli riuscì ad uscire vincente dal Dall'Ara, mentre a Verona si consumò il dramma sportivo per il Milan, che di fatto gettò via la possibilità di vincere lo Scudetto: Napoli in vantaggio di due punti e al San Paolo arrivò la Lazio. A Fuorigrotta, al fischio finale, una festa per uno dei campionati più sofferti e discussi del dopoguerra, con il marchio inconfondibile di Maradona e soci.

About

  • Radio Camp Academy è il laboratorio radiofonico del dipartimento radio della CAMP Academy, in questa emittente radiofonica ascolterete solo progetti ideati, prodotti e condotti dai nostri allievi del corso PRO.

     

Contact us

Via Gabriele Jannelli 562
Napoli, NA 80131
Italia
+39 081 3418303
Mobile: +39 351 7303013
campacademy.it

Quote

  • Luogo creativo e vivace. Offre agli studenti competenze difficili da reperire altrove. La passione per l'arte è il motore della Camp "Gianluca Ruoppolo"