Matteo Politano ha rilasciato un'intervista a Radio Goal, trasmissione in onda su Radio Kiss Kiss Napoli. L'attaccante ha raccontato di essere contento di aver scelto il Napoli e di non vedere l'ora di tornare alla normalità: "Abbiamo ripreso gli allenamenti da una decina di giorni, seguendo le normative. C'è tanta voglia di riprendere a giocare. Ci stiamo preparando al meglio nella speranza di avere l'annuncio della ripartenza. Sono venuto a Napoli per consacrarmi e sono felice della scelta che ho fatto. Ho risposto con grande entusiasmo alla chiamata di Gattuso e sono felice della fiducia che mi ha dato la Società. So che per me è una grande occasione per questo il mio desiderio è consacrare la mia carriera con questa maglia".

Obiettivo Champions e Coppa Italia
"In campionato c'è ancora tanta strada da fare, ma proveremo a vincere quante più gare sarà possibile per provare ad arrivare in zona Champions. Giocare più partite ravvicinate non sarà facile, ma abbiamo una rosa competitiva che può giocare tranquillamente anche 3 volte in una settimana. L'obiettivo principale è quello della Coppa Italia. Abbiamo la possibilità di conquistare la finale anche se non sarà facile battere l'Inter che ha una squadra di grandi campioni, però ce la metteremo tutta. Sarebbe un traguardo di prestigio".

Rapporto con Gattuso
"Il mister mi ha fatto sentire importante sin da quando sono arrivato. E' un aspetto fondamentale la fiducia, soprattutto perché non sempre ne ho sentita nei miei confronti in esperienze passate. Gattuso mi segue tanto, è sempre a disposizione per qualsiasi suggerimento e sono contentissimo di lavorare sotto la sua guida. Dove Migliorarmi? Sicuramente in fase realizzata. Devo acquisire maggiore determinazione sotto porta, devo essere più decisivo negli ultimi venti metri. E' un salto qualitativo che posso riuscire a fare a Napoli".

 

Un ingresso graduale nella squadra fino a contendere il posto ad un "titolarissimo" come José Callejon. Matteo Politano, complice il probabile addio del laterale d'attacco spagnolo al termine della stagione, si candida ad essere il futuro del Napoli. In attesa di capire quando ripartirà la Serie A, Matteo Politano si è concesso un'intervista, in collegamento da casa sua, ai microfoni di Sky: "Essere un giocatore del Napoli è una sensazione bellissima. La città ti regala emozioni straordinarie, c'è una tifoseria calda e un ambiente intorno alla squadra ricco di passione". Politano ha proseguito l'intervista parlando del suo inserimento nella squadra: "Eccezionale, ho trovato campioni di assoluti. Abbiamo una rosa di qualità e raramente ho avuto al mio fianco calciatori dotati di questo talento".

Da Conte a Gattuso, allenatori dal vissuto diverso, ma simili nei modi di fare: "Devo dire che sotto il profilo umano sono molto simili, mettono l'anima nel loro lavoro. Anche se i moduli tattici che adottano sono differenti, entrambi hanno grande carattere e chiedono in campo tanta intensità". Obiettivi? Innanzitutto vorrei segnare il primo gol in azzurro e poi arrivare in Europa con il Napoli". Infine sugli Europei in programma la prossima estate: "Adesso che i campionati europei sono slittati, avrò un anno in più per convincere Mancini a entrate nel gruppo della Nazionale. Io ce la metterò tutta e spero di coronare il mio sogno".

Una stagione da protagonista nell'Inter di Luciano Spalletti poi panchina, tanta panchina dopo l'arrivo di Antonio Conte la scorsa estate. Stiamo parlando di Matteo Politano, da esubero della nuova Inter a potenziale titolare del Napoli che verrà. "Sono felicissimo di essere a Napoli", queste le prime parole di Matteo Politano che ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli si è detto sicuro della scelta fatta: "E' stata una scelta importante venire in azzurro e sono certo che sia quella giusta perché qui c'è un gruppo di grandi potenzialità che potrà fare benissimo. Lo spogliatoio è unito, c'è grande entusiasmo e sono stato accolto benissimo. Adesso spetta a me ripagare la fiducia della Società". L'ex attaccante del Sassuolo ha messo ormai alle spalle il periodo buio di inizio stagione, ora c'è il Napoli e un modulo a lui congeniale: "Il 4-3-3 è il mio modulo preferito nel quale mi sono espresso sempre bene. Giocare con campioni quali Insigne, Milik, Callejon, Lozano è per me una gioia e uno stimolo a crescere ancora".

Il Napoli è in ripresa e lo si è visto soprattutto lunedì sera a Marassi: "Questa è la testimonianza che la squadra si è rinforzata e che ha una rosa competitiva. Adesso bisogna continuare, cercherò di ritagliarmi spazio per dare il mio contributo. Gattuso darà spazio a tutti, sta facendo un lavoro importantissimo e sono certo che con il tempo riusciremo a risalire e recuperare terreno". Sarà un mese importante per gli azzurri che affronteranno Inter e Barcellona: "Contro i nerazzurri sarà una partita speciale per me, ma adesso pensiamo prima al Lecce che è la gara più importante al momento. Contro il Barcellona dovremo cercare di dare il massimo al San Paolo perché in trasferta potrebbero concedere qualcosa, però adesso è presto e la testa è solo al match di domenica". Infine Politano fa una promessa ai suoi nuovi tifosi: "Dico che voglio giocare ad alti livelli e che questa maglia e questo ambiente è l'ideale per farlo. C'è tanta passione e questo aiuta tanto ad avere stimoli per crescere ulteriormente. Da anni si parlava di un mio arrivo al Napoli, adesso finalmente si è realizzato il desiderio e sono felicissimo".

Tramontata ormai definitivamente l'ipotesi Roma, Matteo Politano resta un calciatore in uscita in casa Inter. Ecco perché sembra sempre probabile che si concretizzi il passaggio di Politano al Napoli. Gli azzurri, dopo aver visto sfumare lo scambio Politano-Spinazzola tra Inter e Roma, si sono fatti sotto prepotentemente per l'esterno offensivo nerazzurro. Nei piani della società partenopea, Politano completerebbe l'attacco dando una valida alternativa a Gattuso da impiegare al posto di Callejon sulla fascia destra d'attacco. 

Secondo Sky Sport, nella mattinata di oggi è previsto un nuovo incontro tra Giuntoli e gli agenti di Politano (Pennacchi e Davide Lippi) per trovare l'accordo definitivo sul contratto. Tra Inter e Napoli invece l'accordo è stato già trovato: prestito con obbligo di riscatto fissato a 25 milioni di euro, nell'affare entra anche Fernando Llorente (sempre in prestito, ma con diritto di riscatto). Lo spagnolo diventerebbe a tutti gli effetti il vice-Lukaku e permetterebbe ai nerazzurri di investire, nell'affare Eriksen, i soldi destinati per l'acquisto di Olivier Giroud

Scambio Allan-Vecino

Più complicato invece lo scambio Allan-Vecino. Entrambi i calciatori sono in uscita, anche se il dinamico centrocampista azzurro sembrerebbe più indispensabile al Napoli rispetto a quanto non lo sia Vecino per l'Inter. Per entrambi i calciatori tra l'altro non mancano le offerte provenienti dall'estero, soprattutto dalla Premier League: Everton per Allan e Manchester United per Vecino. Manca solo una settimana alla fine di questa sessione invernale di calciomercato, basterà a Inter e Napoli per trovare l'accordo? Non ci resta che attendere gli sviluppi dei prossimi giorni.

Pagina 1 di 2

About

  • Radio Camp Academy è il laboratorio radiofonico del dipartimento radio della CAMP Academy, in questa emittente radiofonica ascolterete solo progetti ideati, prodotti e condotti dai nostri allievi del corso PRO.

     

Contact us

Via Antiniana 2/i
Pozzuoli , NA 80078
Italia
+39 081 3418303
Mobile: +39 349 2369785
campacademy.it

Quote

  • Luogo creativo e vivace. Offre agli studenti competenze difficili da reperire altrove. La passione per l'arte è il motore della Camp "Gianluca Ruoppolo"