Matteo Politano ha rilasciato un'intervista a Radio Goal, trasmissione in onda su Radio Kiss Kiss Napoli. L'attaccante ha raccontato di essere contento di aver scelto il Napoli e di non vedere l'ora di tornare alla normalità: "Abbiamo ripreso gli allenamenti da una decina di giorni, seguendo le normative. C'è tanta voglia di riprendere a giocare. Ci stiamo preparando al meglio nella speranza di avere l'annuncio della ripartenza. Sono venuto a Napoli per consacrarmi e sono felice della scelta che ho fatto. Ho risposto con grande entusiasmo alla chiamata di Gattuso e sono felice della fiducia che mi ha dato la Società. So che per me è una grande occasione per questo il mio desiderio è consacrare la mia carriera con questa maglia".

Obiettivo Champions e Coppa Italia
"In campionato c'è ancora tanta strada da fare, ma proveremo a vincere quante più gare sarà possibile per provare ad arrivare in zona Champions. Giocare più partite ravvicinate non sarà facile, ma abbiamo una rosa competitiva che può giocare tranquillamente anche 3 volte in una settimana. L'obiettivo principale è quello della Coppa Italia. Abbiamo la possibilità di conquistare la finale anche se non sarà facile battere l'Inter che ha una squadra di grandi campioni, però ce la metteremo tutta. Sarebbe un traguardo di prestigio".

Rapporto con Gattuso
"Il mister mi ha fatto sentire importante sin da quando sono arrivato. E' un aspetto fondamentale la fiducia, soprattutto perché non sempre ne ho sentita nei miei confronti in esperienze passate. Gattuso mi segue tanto, è sempre a disposizione per qualsiasi suggerimento e sono contentissimo di lavorare sotto la sua guida. Dove Migliorarmi? Sicuramente in fase realizzata. Devo acquisire maggiore determinazione sotto porta, devo essere più decisivo negli ultimi venti metri. E' un salto qualitativo che posso riuscire a fare a Napoli".

Kostas Manolas, difensore centrale del Napoli, quest’oggi è intervenuto in diretta a Radio Goal, trasmissione in onda dalle 13 alle 16 su Radio Kiss Kiss Napoli: "Sappiamo benissimo che siamo in un periodo di difficoltà e anche di preoccupazione. Bisogna essere cauti e responsabili, ma se si dovesse procedere alla riapertura del calcio noi vogliamo farci trovare pronti perché c'è un desiderio forte di giocare". A tal proposito, l'ex Roma ha raccontato di come procedono gli allenamenti da casa: "Al momento seguiamo tabelle di allenamento quotidiano che ci sono state date dallo staff tecnico per poter lavorare in casa e mantenere la forma. Il Napoli aveva trovato il cammino migliore prima dell'interruzione e sono certo che siamo sulla strada giusta da percorrere in futuro".

Il feeling con Gennaro Gattuso
"Il mister è un grandissimo lavoratore. Lo è stato da giocatore e continua ad esserlo ancor di più da allenatore. Non molla mai la presa, ci sta vicino anche in questo periodo, siamo in contatto quotidianamente e ci sentiamo uniti anche a distanza. Con lui ho un bellissimo rapporto anche perché ho un carattere molto simile al suo. Sono un giocatore caratteriale che cerca sempre di spingersi oltre, proprio come è la concezione di Gattuso. Lui ci sprona, ci stimola e ci dà tanta carica per ottenere il massimo".

Manolas leader del Napoli
"Personalmente non mi piace la parola leader. Io credo che tutti dobbiamo essere importanti per il gruppo. Qui ci sono tanti calciatori di valore, sia tecnico che umano, che possono portare questa squadra in alto".

Obiettivi: Champions League e Coppa Italia
"Beh, io credo nel passaggio in Champions League. Il Barcellona è fortissimo, però all'andata abbiamo capito di potercela giocare. C'è tanto rispetto per loro, ma non paura. Sarei contento di poter vivere la gara di ritorno. Poi c'è anche la Coppa Italia. Siamo in semifinale e possiamo qualificarci per la finale. Sarebbe certamente un bel traguardo perché potremmo conquistare un titolo stagionale..."

Una stagione da protagonista nell'Inter di Luciano Spalletti poi panchina, tanta panchina dopo l'arrivo di Antonio Conte la scorsa estate. Stiamo parlando di Matteo Politano, da esubero della nuova Inter a potenziale titolare del Napoli che verrà. "Sono felicissimo di essere a Napoli", queste le prime parole di Matteo Politano che ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli si è detto sicuro della scelta fatta: "E' stata una scelta importante venire in azzurro e sono certo che sia quella giusta perché qui c'è un gruppo di grandi potenzialità che potrà fare benissimo. Lo spogliatoio è unito, c'è grande entusiasmo e sono stato accolto benissimo. Adesso spetta a me ripagare la fiducia della Società". L'ex attaccante del Sassuolo ha messo ormai alle spalle il periodo buio di inizio stagione, ora c'è il Napoli e un modulo a lui congeniale: "Il 4-3-3 è il mio modulo preferito nel quale mi sono espresso sempre bene. Giocare con campioni quali Insigne, Milik, Callejon, Lozano è per me una gioia e uno stimolo a crescere ancora".

Il Napoli è in ripresa e lo si è visto soprattutto lunedì sera a Marassi: "Questa è la testimonianza che la squadra si è rinforzata e che ha una rosa competitiva. Adesso bisogna continuare, cercherò di ritagliarmi spazio per dare il mio contributo. Gattuso darà spazio a tutti, sta facendo un lavoro importantissimo e sono certo che con il tempo riusciremo a risalire e recuperare terreno". Sarà un mese importante per gli azzurri che affronteranno Inter e Barcellona: "Contro i nerazzurri sarà una partita speciale per me, ma adesso pensiamo prima al Lecce che è la gara più importante al momento. Contro il Barcellona dovremo cercare di dare il massimo al San Paolo perché in trasferta potrebbero concedere qualcosa, però adesso è presto e la testa è solo al match di domenica". Infine Politano fa una promessa ai suoi nuovi tifosi: "Dico che voglio giocare ad alti livelli e che questa maglia e questo ambiente è l'ideale per farlo. C'è tanta passione e questo aiuta tanto ad avere stimoli per crescere ulteriormente. Da anni si parlava di un mio arrivo al Napoli, adesso finalmente si è realizzato il desiderio e sono felicissimo".

Dopo aver chiuso il 2019 con la vittoria sul campo del Sassuolo, il Napoli è a lavoro in questi giorni per preparare al meglio la delicatissima sfida contro l'Inter. Di questo match e di tanto altro ancora, ha parlato quest'oggi Mario Rui a Radio Goal, programma in onda dalle 13 alle 16 su Radio Kiss Kiss Napoli: "Moralmente stiamo bene. Abbiamo avuto una settimana per staccare, ma abbiamo ripreso ad allenarci con ancora più forza e voglia di prima. Sono certo che lunedì saremo al 100% per dare il massimo contro l'Inter. Vogliamo conquistare i 3 punti per poter ripartire alla grande. Sicuramente affrontiamo una grande squadra che con Conte è ulteriormente migliorata, però sappiamo di potercela giocare se riusciamo ad esprimere tutte le nostre potenzialità".

Mario Rui ha poi spiegato le differenze e cosa ha imparato da Sarri, Ancelotti e Gattuso: "Ogni allenatore ha i suoi metodi e la sua idea di gioco: Sarri mi ha fatto vedere il calcio in maniera diversa. Ho un ottimo ricordo di Ancelotti che mi ha fatto crescere molto come personalità. Con Gattuso mi trovo benissimo ed ammiro la sua grinta. In campo aveva tantissimo carattere e adesso lo sta trasmettendo a noi. Noi terzini stiamo facendo quello che ci chiede, ossia non alzarci contemporaneamente quando attacchiamo".

Il terzino sinistro classe 91' parla dei traguardi da raggiungere in questa seconda parte di stagione: "Al momento il nostro obiettivo è cancellare la prima parte di stagione in campionato e cambiare pagina. L'obiettivo è risalire il più possibile. Non abbiamo fatto benissimo per due mesi e nessuno si merita questa classifica. Dobbiamo migliorare e riportare la gioia in tutto l'ambiente". L'ex tra le altre di Empoli e Roma non ha dubbi sulla partita che vorrebbe rigiocare: "Se potessi sceglierei di rigiocare la partita contro il Cagliari. Meritavamo di stravincere per occasioni create e invece abbiamo perso. Penso che moralmente proprio dopo quella gara sia cominciato un calo psicologico".

Infine Mario Rui fa una promessa a tutti i tifosi del Napoli: "Voglio augurare a tutti un felice anno e da parte della squadra voglio assicurare che daremo il massimo per risalire in classifica e regalare a tutti quelle gioie che meritano. Dobbiamo stare uniti e remare tutti dalla stessa parte per far sì che il 2020 sia un anno bellissimo". 

Pagina 1 di 2

About

  • Radio Camp Academy è il laboratorio radiofonico del dipartimento radio della CAMP Academy, in questa emittente radiofonica ascolterete solo progetti ideati, prodotti e condotti dai nostri allievi del corso PRO.

     

Contact us

Via Antiniana 2/i
Pozzuoli , NA 80078
Italia
+39 081 3418303
Mobile: +39 349 2369785
campacademy.it

Quote

  • Luogo creativo e vivace. Offre agli studenti competenze difficili da reperire altrove. La passione per l'arte è il motore della Camp "Gianluca Ruoppolo"