Questa sera alle ore 20:30, si giocherà la sfida valida per la 26 esima giornata di serie A, tra Napoli e Juventus. L'allenatore degli azzurri Ancelotti dovrebbe affidarsi al solito 4-4-2 con: Meret in porta, difesa a quattro da destra verso sinistra con Maksimovic, Chiriches, Koulibaly e Gohulam. In mezzo al campo la coppia Fabian, Allan con Callejon sulla destra e Zielinski a sinistra. In avanti il tandem Insigne, Milik. Per la Juventus di Allegri, invece, 4-3-3 con: Szczeny tra i pali. In difesa il quartetto composto da Cancelo, Bonucci, Chiellini e Alex Sandro. Centrocampo a tre con Emre Can, Pjanic e Matuidi. In attacco il tridente composto da Bernardeschi, Mandzukic e Cristiano Ronaldo. Arbitro del match sarà il signor Rocchi di Firenze, con Irrati al VAR.

Visto l'oramai inevitabile divorzio tra Mauro Icardi e l'Inter, i nerazzurri, con la coppia Marotta-Ausilio, stanno iniziando a sondare il terreno per un eventuale sostituto dell'argentino. Il primo nome sulla lista è quello di Duvan Zapata dell'Atalanta, con il colombiano c'è già un accordo di massima. L'altro obbiettivo è Edin Dzeko, con l'attaccante bosniaco che rappresenterebbe un opzione low cost visto il contratto in scadenza nel 2020 con la Roma. Ma, nelle ultime ore è uscita fuori una nuova suggestione per l'attacco, che porta il nome di Romelu Lukaku ormai in rotta con il Manchester United. Il belga, infatti, con l'arrivo di Solskjaer sulla panchina dei Red Devils non trova più spazio e gradirebbe cambiare aria in estate. Il suo agente Raiola, lo ha già proposto alla Juventus nei giorni scorsi e quindi ecco l'interessamento dell'Inter che potrebbe reinvestire i soldi di Icardi proprio sul belga. Adesso bisognerà capire se il Manchester United lascerà partire il giocatore, pagato 80 milioni nell'estate del 2017.

Quando mancano pochi giorni al Derby della capitale, James Pallotta ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni. Vari gli argomenti sviscerati dal presidente giallorosso. Si parte con la spinosa questione dello stadio:” Gli ultimi mesi sono stati difficili – esordisce Pallotta – La questione stadio mi ha profondamente deluso; oggi non puoi essere stabilmente nella top ten dei club europei e non avere uno stadio di proprietà. Abbiamo bisogno di più entrate; e lo stadio può rappresentare un punto di svolta. Sono determinato a costruire un nuovo impianto. Solo così possiamo competere a certi livelli con determinati avversari”. Ma questa non è l’unica cosa ad aver urtato il boss:” Anche alcuni risultati della squadra non sono stati all’altezza delle aspettative. Io ho una natura competitiva, odio perdere. So bene che la Roma ha un budget inferiore a tante altre squadre ma, non riuscire a competere a certi livelli mi disturba comunque”. L’opportunità, però, per migliorare le cose c’è; ed è pure prossima:” Finalmente la Roma è attesa da due partite importanti. Sabato c’è il sentitissimo derby con la Lazio, una partita mai banale e a cui noi tentiamo tantissimo. Ma mercoledì sera saremo di scena in Portogallo per un match che si preannuncia tosto ma che per noi vale la qualificazione ai quarti di finale di Champions League. Io ho grande fiducia nei miei uomini e, se giochiamo come sappiamo, otterremo risultati importanti”.   

Previsto il San Paolo delle grandi occasioni in vista di Napoli-Juventus e Napoli-Salisburgo. Infatti, in soli due giorni di prevendita sono stati già venduti 27mila biglietti. Paga la mossa della società azzurra, di inserito all'interno dei mini abbonamenti sei partite di campionato e una di Europa League. Nello specifico i match inseriti nella promozione sono: Napoli-Juventus, Napoli-Salisburgo, Napoli-Udinese, Napoli-Genoa, Napoli-Atalanta, Napoli-Cagliari e Napoli-Inter. In particolare previsti 50mila spettatori per le sfide contro Juventus (in campionato) e Salisburgo (in Europa League). Tifosi partenopei incentivati anche dai prezzi, molto convenienti messi a disposizione dalla società, per questi sette incontri: con le Curve a 93€, Distinti 170€, tribuna Nisida 270€, tribuna Posillipo 370€ e la tribuna d'Onore 750€. Buone notizie per gli azzurri, che potranno tornare a fare affidamento sul San Paolo delle grandi occasioni; mancato fin troppo allungo in questa prima parte di stagione. 

Pagina 186 di 191

About

  • Radio Camp Academy è il laboratorio radiofonico del dipartimento radio della CAMP Academy, in questa emittente radiofonica ascolterete solo progetti ideati, prodotti e condotti dai nostri allievi del corso PRO.

     

Contact us

Via Gabriele Jannelli 562
Napoli, NA 80131
Italia
+39 081 3418303
Mobile: +39 351 7303013
campacademy.it

Quote

  • Luogo creativo e vivace. Offre agli studenti competenze difficili da reperire altrove. La passione per l'arte è il motore della Camp "Gianluca Ruoppolo"