Compleanno Frank

in Blog
Maggio 17, 2019

E' vero, è passato un po' di tempo ma ne voglio parlare lo stesso. 

Poco prima del suo compleanno, Frank c'invitò tutti a mangiare una pizza, come un bravo amico collega può fare, e ha anche specificato che non avrebbe pagato lui. Dopo aver organizzato tutto, qualcuno è venuto meno. Sono cose che succedono no? Non tutti possono essere disponibili, però diciamo che Federica avrebbe potuto esserci. Anche perché sto ragazzo aveva voglia di passare del tempo con noi. Vabbè comunque, arrivati al giorno del suo compleanno, andiamo in pizzeria. Ci mettiamo comodi, belli e sistemati (per modo di dire).

Entriamo e iniziamo a fare un po di casino, invitando Frank a pagare (in realtà io ed Alex ovviamente). Eravamo talmente entrati nel mood che stesso il cameriere lo incitava a pagare. Addirittura due tipi nel tavolo in fondo si erano alzati e si erano avvicinati a fargli gli auguri. Era praticamente il Frank Day. 

Ordiniamo le pizze; quasi tutti ordinano una margherita, io un petto di pollo ed insalata, per via della dieta, Alex mi segue, Salvo (il grande in questo caso) una BELLA PIZZA FRITTA! Onestamente provavo invidia, anche perché sono 4 mesi che non tocco un fritto. 

Arriva il conto: il cameriere, ormai preso da tutti noi, va dritto da Frank, gli pone il conto. Noi che esultammo manco se il Napoli avesse vinto lo scudetto. Ma lui niente: Era un modo per restare insieme!  Se ne uscì così. Nonostante tutto, nonostante la sua pidocchiamma, è stato proprio bello stare insieme. Sicuramente lo rifaremo. Grande Frank e auguri ancora.

-

Ciao a tutti!
Oggi ho letto che la Lega vuole ESTREMIZZARE il suo slogan “prima gli italiani”…
Come? Andando a mettere le mani nelle programmazioni musicali delle radio!
Una canzone su tre passata dalle radio, secondo la proposta di legge, deve essere italiana.
Personalmente la trovo una follia!
La motivazione? Ancora più folle: valorizzare la musica italiana.
Giusto, perché, metti caso a Francesco (utilizzo un nome a caso) fa cagare la musica italiana e tu, in radio, lo obblighi ad ascoltarla, improvvisamente Francesco se ne innamora!
Investite in strutture, in accademie, nelle scuole, questa proposta di legge non è altro che un modo per uccidere la radio!
Ma la RADIO sopravviverà anche a questa pazzia. D'altra parte, è stata più forte della profezia dei Buggles che cantarono Video Killed the Radio Star!

Go Radio Camp.. Go!!!

in Radio
Febbraio 20, 2019

Dal lavoro del corso di Radiofonia e Live Broadcasting della Camp Academy, la sintesi dell'esperienza di esperti dell'on air trasmessa a giovani studenti con il sogno di stare dietro al microfono e non solo.
CAMP Academy, accademia delle arti creative performative e di produzione musicale, nasce dalle menti del gruppo Kiss Kiss, portando con se 40 anni di esperienza nel settore.
Radio Camp Academy si compone esclusivamente dei partecipanti al corso di Live Broadcasting e Giornalismo Sportivo. Che siano speaker, autori o redattori, ascolterai i progressi ed i risultati di insegnamenti concreti e simulazioni realistiche.
Con la qualità di un'emittente nazionale e i segreti degli addetti ai lavori, ascolterai una radio nuova, moderna e soprattutto potrete farvi un idea di come si trasmette un know how.

 

About

  • Radio Camp Academy è il laboratorio radiofonico del dipartimento radio della CAMP Academy, in questa emittente radiofonica ascolterete solo progetti ideati, prodotti e condotti dai nostri allievi del corso PRO.

     

Contact us

Via Gabriele Jannelli 562
Napoli, NA 80131
Italia
+39 081 3418303
Mobile: +39 351 7303013
campacademy.it

Quote

  • Luogo creativo e vivace. Offre agli studenti competenze difficili da reperire altrove. La passione per l'arte è il motore della Camp "Gianluca Ruoppolo"